Riti femminili a Meknes. Il ṭaifūr di Lalla Malika: tre atti con intermezzo

Silvia Bruni

Abstract


Lalla Malika è uno spirito femminile presente in tutto il Marocco, ma ha uno speciale radicamento a Meknes, ove è la “regina” del pantheon degli spiriti femminili. In questa città il culto a lei dedicato ha una speciale importanza, e vengono officiati per lei dei riti specifici, nel corso dei quali suonano e danzano donne e uomini effeminati. Per le devote Malika è un modello ideale di donna a cui aspirare. Il rito principale in cui si evoca Malika è il ṭaifūr, che prevede, in successione, la decorazione di mani e piedi con l’hennae la possessione da parte di Lalla Malika. Il rito del ṭaifūrsi presenta come un luogo ideale in cui le restrizioni di ruoli di genere e di comportamenti appropriati sono temporaneamente sospesi. Chiunque vi partecipi può infatti esprimersi liberamente, secondo le proprie attitudini e desideri.


Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2039-2281/9528

Copyright (c) 2019 Silvia Bruni

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

ISSN 2039-2281
Email: antropologiaeteatro@unibo.it
Registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 8105 del 1 ottobre 2010

La rivista è gestita e mantenuta da ABIS-AlmaDL [privacy]