Alcune notti nel Wollo tra gli adepti di culti di possessione

Laura Budriesi

Abstract


Abstract – IT

I culti di possessione in Etiopia, legati alle credenze tradizionali e praticati in confraternite di fedeli che si appoggiano alla religione cristiano-ortodossa e all’islam sono esperienze multiformi, antiche e ben radicate in tutto il paese ma di difficile accesso agli studiosi occidentali per via del loro carattere esoterico, dovuto anche alla condanna del clero ortodosso e al rapporto ambiguo col potere statale. L’autrice si rifà alla sua esperienza sul campo condotta tra il 2008 e il 2009, compiuta in alcuni villaggi del Wollo, negli altopiani del nord. Il saggio cerca di restituire sensazioni ed emozioni provate a caldo nelle notti trascorse ad assistere alle cerimonie di possessione (hadra) presso l’abitazione del guaritore noto come Alì, fondendole con la riflessione avviata a partire dalla traduzione successiva dei materiali. Alcuni frammenti di dialoghi tra il bale-zar e i suoi adepti/pazienti sono riportati e inseriti nella cornice della struttura performativa delle cerimonie per delineare le voci e i ruoli degli attori coinvolti, umani e non.

 

Abstract – EN

The possession cults in Ethiopia, linked to traditional beliefs and practiced in brotherhoods of believers who lean to the Christian Orthodox religion and Islam are multifaceted experiences, both ancient and well-established throughout the country but are difficult to access by Western scholars due to their esoteric character, the disapproval of the Orthodox clergy and the ambiguous relationship with the state power. The author draws on her experience in the field conducted between 2008 and 2009, carried out in some villages of Wollo, in the northern highlands. The essay manages to convey feelings and emotions experienced in person while attending the ceremonies of possession (hadra) at the home of the healer known as Ali, together with the later study of the recording of the event. Some fragments of the dialogues between the bale-zar and his followers / patients are reported and included in the text, to outline the roles and voices of the actors involved – human or otherwise – in the performative structure of the ceremonies. 


Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2039-2281/4395

Copyright (c) 2014 Laura Budriesi

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

ISSN 2039-2281
Email: antropologiaeteatro@unibo.it
Registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 8105 del 1 ottobre 2010

La rivista è gestita e mantenuta da ABIS-AlmaDL [privacy]